IL BLOG CONDIVISO

Ciao a tutti, mi chiamo Francesca, ho quarantasette anni, vivo sui Colli Orientali del Friuli con marito e due figli adolescenti e sono appassionata di orto, frutteto e cucina naturale.
Con questo blog vorrei tentare un esperimento di "Blog Condiviso", ossia uno spazio virtuale dove non scriverò solo io ma anche voi. Voi infatti potrete scrivere articoli sulla sana alimentazione, fare delle interviste, inviarmi delle ricette di cucina naturale corredate anche da foto che poi io posterò, potrete segnalarmi mercatini o iniziative, convegni o tavole rotonde, corsi o incontri... insomma tutto quello che ha a che fare con la sana alimentazione, l'autoproduzione, la stagionalità, il buon cibo.
Faccio tutto questo perchè credo nella forza della rete e so che attraverso questo strumento potrò (potremo!!!) essere di stimolo e di aiuto per cercare una strada alternativa alla grande distribuzione, ai precotti e preconfezionati, ai surgelati e alle fragole cilene mangiate in pieno gennaio!!!

lunedì 9 marzo 2015

Questo è Amos...

Ecco l'intervista ad Amos Boilini, un ragazzo che ha fatto della divulgazione delle aberrazioni e degli inganni dell'industria alimentare la sua missione. La sua storia è interessantissima e vi invito non solo a leggere questa intervista ma anche a seguirlo sui suoi siti citati più sotto. Buona lettura a tutti.  


 1. Cominciamo con alcune semplici informazioni: dove vivi e cosa fai nella vita.
Vivo in provincia di Modena, in campagna disperso tra le colline dove la tranquillità regna sovrana, lontano dal traffico e dallo stress cittadino. Nella vita faccio diverse cose, principalmente mi occupo di salute, collaboro con diversi professionisti del settore allo scopo di diffondere nel modo migliore conoscenze che possono essere utili per la salute di ogni persona.

2. Come è nata la tua attenzione e la tua sensibilità nei confronti dei prodotti alimentari?
Diversi anni fà, quando avevo 23 anni è iniziata per me una fase piuttosto particolare della mia vita: nonostante la giovane età ho iniziato a sentirmi sempre meno in forma fino a stare davvero male. È stato in quel periodo che ho analizzato la mia vita alla ricerca di cosa stavo sbagliando. L'alimentazione era di certo una fra le cose che stavo sbagliando di più!
Pian piano ho imparato e applicato sempre più cose fino a risolvere completamente i miei problemi di salute. Da allora vedo il cibo in modo molto diverso rispetto a prima e sento l'esigenza di sapere cosa sto mangiando e cosa farà al mi organismo una volta ingerito... (Per chi fosse interessato in questa pagina trovate tutta la storia completa legata a questo periodo difficile che ho passato )

3. Tu sei riuscito ad eliminare dalla tua vita i prodotti industriali o ci sono prodotti dai quali non si riesce a sfuggire?
Non esistono prodotti dai quali è impossibile sfuggire, sicuramente però esistono prodotti che risultano più difficili da eliminare dalla dieta. Personalmente mi capita molto raramente di mangiare prodotti industriali, direi che l'unico prodotto semilavorato che continua ad essere presente sulla mia tavola è la pasta (di farro integrale e biologica ).
Credetemi, è possiible cambiare alla base la propria dieta, l'importante è volerlo e magari essere appoggiati dai diversi componenti della famiglia: una corsa solitaria risulta sempre più difficile...

 4. Dove fai la spesa? Da chi ti rifornisci?
Per quel che riguarda la frutta e le verure fresche e di stagione mi servo da un piccolo contadino che mi sono trovato qui nella mia zona, si tratta di una di quelle persone che non fa biologico perchè và di moda ma piuttosto lo fa perchè ci crede, perchè vuole produrre alimenti sani e naturali.. Parte dei cereali e dei legumi li acquisto anche questi presso coltivatori qui della zona. Il resto dei legumi e dei cereali li acquisto all'ingrosso presso il consorzio agribosco (che consiglio a tutti: http://www.agribosco.com/ ) Questi ingredienti sono la base della mia alimentazione. Le poche cose che mancano come ad esempio la pasta la acquisto in un semplice negozio biologico della mia zona. Ne approfitto anche per suggerire a tutti un elettrodomestico a mio parere indispensabile per seguire una sana alimentazione e al contempo risparmiare: il mulino casalingo. Si tratta di un piccolo mulino che ti permette di realizzare, partendo dai cereali integrali, qualsiasi tipo di farina, puoi anche produrre la farina di ceci di lenticchie etc. Davvero insostituibile. questo è quello che utilizzo io

5. Parlaci dei tuoi siti "Cibi da evitare" e "Miglioriamoci". Chi sono i tuoi collaboratori?  Miglioriamoci.net rappresenta il cuore pulsante di tutta la mia attività, si tratta di un blog nato nell'ormai lontano settembre 2011 che oggi raccoglie centinaia di articoli su salute, alimentazione, consapevolezza. Credo si tratti di una risorsa preziosa per tutti coloro che desiderano dare una svolta alla loro vita ma non sanno bene da dove cominciare! Cibidaevitare.it rappresenta una porta di ingresso privilegiata al mondo di Miglioriamoci.net con una serie di lezioni semplici ma incisive sul mondo del cibo industriale per iniziare davvero a difendere la propria salute. Collaborano con me principalmente Il chinesiologo Marco Corti fondatore del Metodo MC,  Anna Bononcini naturopata, Lucie Voborovà esperta in oli essenziali e naturalmente la mia anima gemella, la mia compagna ormai da più di 12 anni Alice Boccaleoni massagiatrice shiatsu e mia grande ispiratrice :-)

6. Questo tuo cambiamento nello stile di vita ti ha ridato la salute e questo è già un risultato magnifico. In quale altro modo è cambiata la tua vita? Intendo riferirmi a relazioni con il prossimo, ritmi, priorità, rapporto con il lavoro...
Sicuramente sono cambiati di molto i ritmi ho imparato a mettere sempre davanti a tutto la salute e questo fa sì che molte cose cambino, si inizia a vedere ogni cosa da un punto di vista diverso e tutto risulta più rilassato... Anche se questa condizione ideale, per dire la verità, a volta ancora mi sfugge :-)


E adesso vi invito a prendere visione di questo simpaticissimo video che, al di la del tono leggero, ci fa scoprire però una cosa incredibile. Io sono rimasta a bocca aperta!!!! Guardatelo!!!

19 commenti:

  1. Non ci posso credere... e davvero che, per fortuna, ero seduta. Già i "beverozzi" di albume e tuorlo, mi hanno fatta sobbalzare, ma l'uovo lungo mi ha dato il colpo di grazia! Adesso, per riprendermi, vado a preparare il pranzo con le uova bio che sporcano, cadono e si rompono! @_@

    RispondiElimina
  2. agghiacciante! Da rimanere senza parole, se non fosse che da un po' di tempo anche nei supermercati più diffusi si trovano le bottiglie di albume d'uovo....ed ho pure visto persone che le avevano nel carrello! Questo è un esercizo che faccio spesso, curiosare nei carrelli altrui: se ne imparano delle belle.....o brutte, dipende dai punti di vista.
    Gli albumi ed i tuorli d'uovo in bottiglia e cartone (ed i tuorli si trovano anche in polvere!!!) sono utilizzati un sacco nelle pasticcerie.
    Eppure credo che , anche in città, anche nella spesa quotidiana, si possa fare molto.Grazie, come sempre! lela

    RispondiElimina
  3. Grazie per l'intervista. Adesso vado a sbirciare un po' sui due siti.

    RispondiElimina
  4. Si, quella dell'UOVO LUNGO è davvero una cosa incredibile!!! Ecco perchè nei panini del bar i rotolini di uovo sono tutti uguali!!!!!!!
    Questo prodotto non mi convince, sapete!!! Io mi tengo le mie galline.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  5. Ciao Francesca, grazie per questo articolo di Amos Boilini, davvero interessante.
    Brava come sempre! a presto Ely

    RispondiElimina
  6. Molto interessante l'intervista e anche il video pubblicato, simpatico ma agghiacciante. Ormai anche nei supermercati più piccoli (senza andare a scomodare ovviamente gli ipermercati) ci sono albumi e tuorli in bottiglia, per me un'aberrazione... e l'uovo lungo sono sicura che è solo una delle tante schifezze inutili che l'industria alimentare ha inventato. Appena ho un attimo più di tempo vado a curiosare meglio in tutti i link suggeriti da Amos: grazie a entrambi per la bella intervista piena di spunti di riflessione!

    RispondiElimina
  7. sto leggendo con interesse...

    RispondiElimina
  8. Orribile! Ci vogliono tutti malati e dipendenti dalle medicine... ecco perchè lasciano che l'industria faccia queste schifezze. Invidio la determinazione di persone come questo Amos che sa anche promuovere le sue convinzioni.
    Nei ristoranti , è bene saperlo, usano tanti prodotti "scorciatoie" che non sono certo sane.
    Grazie per queste tue ricerche Francesca.

    RispondiElimina
  9. Non ho mai comperato le uova in vita mia e sono d'accordo con te ...mi tengo ben care le mie galline allevate con solo granturco che produciamo noi, generalmente non prendo mai neanche panini o tramezzini o... dove ci sono uova .....Ma dopo questo video quasi quasi non comprerò più neanche pasta all'uovo, colombe...e cavolate varie che contengono uovo , magari in bottiglia o brik ...Davvero impressionante !!! un saluto

    RispondiElimina
  10. Un blog davvero molto interessante!
    Buona domenica da Luci@

    RispondiElimina
  11. Oddio, no! Sapevo delle confezioni "solo tuorlo" e "solo albume", ma speravo fossero ancora relegate nei soli Stati Uniti (che in termini di alimentazione... beh, diciamolo: fanno paura!). L'uovo lungo mi ha davvero scioccata!
    Fortuna che non mangio praticamente mai fuori casa...

    RispondiElimina
  12. A questo punto non si sa più di chi fidarsi se non di se stessi!!!
    Un bacio a tutti
    Francesca

    RispondiElimina
  13. RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!! RAGAZZI NON E' UN MEDICO E' UN VENDITORE DI BUFALE!!!! ATTENZIONE A STO TIZIO!!!!

    RispondiElimina
  14. Attenzione a cosa? Medico o non medico quella roba esiste per davvero. Quindi?

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Cosa significa l'intervento di Lucrezio Borgio. Amos parla di alimentazione e non mi pare proprio che quello che compri in giro sia poi cosi' sano. Non serve un medico per dirlo.

    RispondiElimina
  18. Cosa significa l'intervento di Lucrezio Borgio. Amos parla di alimentazione e non mi pare proprio che quello che compri in giro sia poi cosi' sano. Non serve un medico per dirlo.

    RispondiElimina
  19. Cosa significa l'intervento di Lucrezio Borgio. Amos parla di alimentazione e non mi pare proprio che quello che compri in giro sia poi cosi' sano. Non serve un medico per dirlo.

    RispondiElimina