IL BLOG CONDIVISO

Ciao a tutti, mi chiamo Francesca, ho quarantasette anni, vivo sui Colli Orientali del Friuli con marito e due figli adolescenti e sono appassionata di orto, frutteto e cucina naturale.
Con questo blog vorrei tentare un esperimento di "Blog Condiviso", ossia uno spazio virtuale dove non scriverò solo io ma anche voi. Voi infatti potrete scrivere articoli sulla sana alimentazione, fare delle interviste, inviarmi delle ricette di cucina naturale corredate anche da foto che poi io posterò, potrete segnalarmi mercatini o iniziative, convegni o tavole rotonde, corsi o incontri... insomma tutto quello che ha a che fare con la sana alimentazione, l'autoproduzione, la stagionalità, il buon cibo.
Faccio tutto questo perchè credo nella forza della rete e so che attraverso questo strumento potrò (potremo!!!) essere di stimolo e di aiuto per cercare una strada alternativa alla grande distribuzione, ai precotti e preconfezionati, ai surgelati e alle fragole cilene mangiate in pieno gennaio!!!

mercoledì 29 luglio 2015

Pochi ma... belli... e anche buoni

Era prevedibile. L'Independence Day Summer Edition ha visto un numero molto ridotto di partecipanti rispetto all'ultima edizione. Molti sono già in vacanza e quindi sono stati impossibilitati a preparare un menù che rispettasse le regole. piuttosto rigide, della Giornata dell'Indipendenza Alimentare.
Ma questa non è una gara o un concorso e anche se questa volta siamo stati pochi, io non perdo il mio entusiasmo perchè, almeno per me, partecipare è una gioia, un premio perchè è un modo per stimolare la nostra creatività in cucina, per spingerci a cercare alternative migliori al supermercato e autoprodurre piatti belli e sani per noi e la nostra famiglia.
Con questo articolo vi voglio segnalare i post di Silvia (clicca qui ) e il post di Viviana ( clicca qui ), le uniche che fin'ora mi hanno segnalato la loro partecipazione.
L'ID di Silvia è molto dolce e fresco: propone biscotti alla lavanda...


...una pasta col pesto "furbetta" (ma per questa volta la perdono!!!), un interessantissimo clafoutis alle albicocche, del freschissimo gelato allo yogurt, degli hamburger di melanzane e dei bellissimi pomodori gratinati alle erbe.
Sono deliziata da tanti piatti diversi e fantasiosi. Ringrazio Silvia con tutto il mio cuore perchè lo sforzo che ha messo nella preparazione di questo menù mi inorgoglisce e mi rende felice. Sapere che ci sono persone che a questa giornata ci tengono tanto, che si impegnano ogni volta al meglio... sono felicissima!!!
Silvia scrive "Spero che il mio menù vi sia piaciuto e possa esservi d'ispirazione: stiamo vivendo una stagione ricchissima di frutti, sapori, profumi e possibilità che non aspettano altro che essere colte... quattro passi al mercato contadino, o quattro passi nel vostro stesso giardino, possono diventare un viaggio culinario che vi porterà a scoprire quanto facile, creativo e stimolante possa essere un'alimentazione il più possibile locale, stagionale e slegata dai prodotti industriali. "
Cosa aggiungere se non un immenso GRAZIE SILVIA!!!

Viviana propone un menù che richiede una ridotta permanenza ai fornelli. Ottima cosa di questi tempi, visto che il caldo, se ha allentato la sua morsa dalle mie parti, è ancora prepotente in altre regioni d'Italia.
Ecco allora dei "fresci involtini d'estate", fatti con bresaola, ricotta, carote ed erbe aromatiche... la "pasta tiepida al pesto di salvia", ricetta che devo assolutamente provare prima possibile e per finire delle "praline biscottate" raw...


Bellissime da vedere queste palline e immagino fantasmagoriche da mangiare!

Guardando le fotografie e leggendo i post di Silvia e Viviana, penso a quanto sia facile, in fondo, cucinare in modo più sano. Penso a quanto sia bello fare da se, impastare con le proprie mani, mettere nel cibo la nostra energia, il nostro amore... e vedendo certe immagini vedo davvero tanto, tantissimo Amore!!!
Alla prossima edizione

Francesca

lunedì 27 luglio 2015

Un ID davvero "Indipendente"

"Che bello, domani è l'Independence day Summer Edition e ho in mente di fare delle cose davvero speciali. Ecco la lista della spesa, speriamo che al mercato della Coldiretti e al Negozio Bio abbiano tutto!!!" Sono pronta per uscire ma... Avete presente quando ve ne capitano di tutti i colori e i tuoi programmi vanno a remengo? Ecco, così!!!
Non vi sto a dire che mi è capitato perchè non ne vale la pena, fatto sta che non sono andata a fare la spesa e domenica mi sono ritrovata con quello che avevo in casa e nell'orto.... che comunque non era poco!!!


A questi prodotti ho aggiunto della farina bio che avevo in casa, del riso integrale bio, l'olio dei miei suoceri, le uova delle mie galline felici e del parmigiano (l'unico sgarro alle regole).
Va bene lo stesso. Grazie all'orto e alle galline è stato più che mai un INDEPENDENCE DAY.
Non ho fatto il pane per mancanza di tempo e anche la prima colazione si è praticamente ridotta ad un the di Cylon del Commercio Equo e Solidale con uno yogurt bio acquistato da BioNatura.
Ma ecco quello che ho fatto.

PRANZO: Orecchiette fatte in casa al pomodoro e basilico, pomodorini al forno, tegoline con la cipolla e insalata di pomodori e cetrioli.
CENA: Risotto alle zucchine e insalata mista di pomodori, cetrioli, cipolle e portulaca oleracea.
Non ho fatto dolci. Sapete... sono a dieta!!!!

Orecchiette al pomodoro e basilico.
Per prima cosa ho preparato la pasta. 200 gr di farina integrale bio e due uova delle mie gallinelle.


Si, lo so. Le orecchiette non si dovrebbero fare con la pasta all'uovo ma... è o non è un Independence Day???
Ho impastato uova e farina a lungo, inumidendomi le mani con l'acqua se l'impasto risultava troppo duro. Ho poi formato dei salsicciotti da cui poi ho tagliato degli gnocchetti e ricavato le orecchiette.



Era la prima volta che facevo le orecchiette e non sono perfette, però erano buone!!!
Cliccando qui   potrai vedere un brevissimo video che mostra come ricavare le orecchiette "cavate col dito" che è il sistema che ho usato io!!!
Il sugo l'ho fatto con i pomodori del mio orto (quelli lunghi della prima foto), con le cipolle (che non sono nella fotografia perchè le avevo già raccolte giorni fa!!!), l'olio di Sanremo e il basilico dell'orto.
Una spruzzatina di parmigiano (l'unico strappo alle regole, come vi avevo già confessato!!!) e il piatto è servito.


Pomodorini al forno
I pomodorini grappolini della prima foto li ho lavati con cura e tagliati a metà. Con essi ho tappezzato per bene una teglia da forno.


Li ho salati, cosparsi di pangrattato, un filo di olio di oliva e abbondante timo.


Nel forno ben caldo per il tempo sufficiente a far appassire per bene i pomodorini e il piatto è pronto.


Per cena ho fatto un semplicissimo risotto alle zucchine, di quelli che devi stare sempre li a girare, girare, girare... e quando il riso è integrale, hai voglia a girare!!!! La cottura non finiva più!!!


Al risotto, come già accennato, ho affiancato una insalata mista con la portulaca oleracea.
Che è la PORTULACA OLERACEA???
Scommetto che l'avrete vista un milione di volte...


E' conosciuta anche con il nome di Porcellana o Erba dei Porci ed ha tantissime proprietà benefiche.
Il mio orto è pieno di quest'erba, che stiscia aderente al terreno. Ha foglie grasse, carnose, di sapore asprigno. Nelle insalate sono davvero squisite.


Ed ecco qui infatti la mia insalata mista con pomodori, cetrioli, cipolle e portulaca oleracea.



E da bere?
Naturalmente acqua di rubinetto, che da noi è davvero buona e poi vino... ma mica uno qualsiasi... il NOSTRO VINO, quello ricavato dalle viti del nostro terreno.
Mica male, vero???


Non è stato l'ID che avevo progettato, ma sono ugualmente molto soddisfatta.
Sto già pensando al prossimo appuntamento che sarà sicuramente ad ottobre. Presto comunicherò la data precisa.
E voi, come avete trascorso l'Independence Day Summer Edition?

Un bacio e un abbraccio
Francesca

martedì 21 luglio 2015

Grande abbondanza...

In questo periodo l'orto da il meglio di se.
Non so più che cosa fare con i pomodori, le zucchine e i cetrioli che produce. E poi ci sono melanzane, peperoni, cipolle, tegoline e insalate di vario tipo.


Non avrò certamente problemi domenica a imbastire, anche all'ultimo minuto, un pranzo e una cena all'insegna dell'Indipendenza!!!
Alle verdure affincherò del pane fatto in casa e forse della pasta fresca: pensavo di fare le orecchiette, così come mi ha insegnato la mia amica Emanuela!!!
Per la colazione ci devo ancora pensare ma probabilmente farò dei biscotti integrali e della marmellata di pesche... ma non è certo!
Quello che è sicuro è che sarà un Independence Day fresco e colorato!!!

Non ho ricevuto molti riscontri per questo ID, ma era prevedibile. Siamo in estate, molti sono già in vacanza oppure per alcuni l'entusiasmo per la novità è scemato... ma non ha importanza. Io vado avanti per la mia strada.
Chi mi segue?

Un abbraccio
Francesca

venerdì 17 luglio 2015

...e il vincitore è....

Il tempo passa velocemente e non mi ero resa conto affatto che non avevo ancora estratto il nome del vincitore tra i partecipanti al primo Independence Day.
L'ho fatto adesso. Non ho foto per immortalare l'evento, dovrete fidarvi di me!!!
Ho scritto su un foglio di carta i nomi di tutte le partecipanti, ho tagliato il foglio in tanti bigliettini, li ho piegati e poi ne ho estratto uno ad occhi chiusi.. e quel nome è...


NICOLETTA!!!

A Nicoletta (del blog l'ordine segreto delle cose ), nei prossimi giorni, spedirò un libro. Una sorpresa solo per lei, personale e pensata.

E ricordatevi che tra qualche giorno ci sarà l'INDEPENDENCE DAY SUMMER EDITION...
Avete già pensato ad un menù?

Un abbraccio a tutti
Francesca

venerdì 3 luglio 2015

POLPETTE DI CECI - una ricette di Giorgia

Ecco a voi una ricetta sfiziosa fatta con i ceci. Me la invia Giorgia del blog LaboratorioOltremare (clicca qui... ) . Nel prossimo post estrarrò il nome di colei a cui invierò un regalo per ringraziarla di aver partecipato all'ID. Che cosa regalerò ancora non lo so, molto dipenderà dal nome estratto!!! A presto.
Adesso godetevi quresta ricettina!!!
Cara Francesca, questa settimana ho trovato nella mia dispensa un barattolo di ceci lessati ed ho preparato delle polpettine sfiziose e molto semplici da fare, appetitose anche per i bambini che non vogliono mangiare i legumi. Accompagnate da un'insalata di pomodorini e rucola fresca, sono state una cenetta deliziosa. Ecco la ricetta per te e per le amiche del blog.
Ingredienti  (con queste dosi io ho ottenuto 13 polpettine):
-1 barattolo di ceci lessati
- 50-60 g di pan grattato
- 1 uovo
- mezzo scalogno
- 2-3 cucchiai di formaggio Grana o Parmigiano
- 1 manciata di prezzemolo fresco tritato
- 1 pizzico  di sale
- aromi: un pizzico di noce moscata, pepe
- un cucchiaio di capperi.
Preparazione:
Scolate i ceci.
Se disponete di un robot da cucina o un frullatore, mettete all'interno tutti gli ingredienti, tenendo da parte un po' di pan grattato per l'impanatura...
 ... frullate fino ad ottenere un composto omogeneo lavorabile con le mani; se risulta troppo molle o appiccicoso aggiungete altro pan grattato. 
Formate delle polpettine e cospargetele bene di pan grattato. Adagiatele su un piatto, coprite con pellicola e fatele riposare in frigo per circa un'ora.


Cottura
In forno: in una teglia con un filo d'olio d'oliva  a 180 ° per circa 20 minuti o fino a doratura.
In padella: per polpettine più golose, mettete un po' d'olio per friggere in una padella ( non molto, quanto basta per coprire il fondo della pentola), scaldatelo e friggete le polpette di ceci, girandole dopo qualche minuto fino a doratura.
Servitele calde con  una salsina (maionese classica, maionese di riso, senape) accompagnate da un'insalata.
Buon appetito!